La formula in sintesi

Ciascuno dei nostri ingredienti è stato selezionato per la sua efficacia. Puoi trovare tutti gli ingredienti del prodotto selezionato raggruppati in famiglie in base al loro ruolo.

Protezione solare

  • Titanium dioxide [nano]
  • Zinc oxide [nano]

Nutriente

  • Butyrospermum parkii (shea) oil

Agente resistente all'acqua

  • Polyhydroxystearic acid

Texture

  • Caprylic / capric triglyceride
  • Dicaprylyl carbonate
  • Isostearyl isostearate
  • Stearalkonium hectorite

Protezione del prodotto

  • Aqua / water / eau
  • Dicaprylyl ether
  • Glyceryl isostearate
  • Propylene carbonate
  • Silica

Ingredienti sotto la lente d'ingrandimento

Gli ingredienti delle nostre formule sono stati selezionati secondo criteri dermatologici molto rigorosi e consigliati da esperti tossicologici indipendenti. Classificati in tre principali categorie di principi attivi, scoprirete la natura, il ruolo e l'origine di ciascuno cliccando sul loro nome.

Qui sono raggruppati gli ingredienti che contribuiscono all’efficacia attesa del prodotto: quelli che ottimizzano o preservano i meccanismi biologici della pelle (come l’idratazione, la rigenerazione, l’azione relipidante), e quelli che svolgono un’azione fisico-chimica molto specifica (esfolianti, opacizzanti, filtri solari ecc.).

Gli ingredienti elencati qui sono quelli contenuti nell'ultima formula per questo prodotto. Poiché potrebbe esserci un intervallo di tempo tra la sua produzione e la sua distribuzione sul mercato, ti invitiamo a consultare l'elenco degli ingredienti sulla confezione.

Zinc oxide [nano]

Che cos’è?

Ossido di zinco (con nanoparticelle).

A cosa serve?

Protezione solare: schermo minerale, riflette le radiazioni UV.

Come si ottiene?

Origine minerale.

Caprylic/capric triglyceride

Che cos’è?

Derivato della glicerina e degli acidi grassi (trigliceridi).

A cosa serve?

Emolliente: lenisce e ammorbidisce la pelle.

Come si ottiene?

Combinazione di glicerina e acidi grassi estratti da olio vegetale.

Butyrospermum parkii (shea) oil

Che cos’è?

Olio di karité.

A cosa serve?

Nutriente: fornisce lipidi rafforzando così il film protettivo della pelle e la struttura dell'epidermide.

Come si ottiene?

Estrazione di karité.

Dicaprylyl ether

Che cos’è?

Derivato dell’alcol grasso.

A cosa serve?

Stabilizzante: contribuisce all'omogeneità o alla stabilità del prodotto.

Come si ottiene?

Ottenuto per sintesi da alcool grassi di origine vegetale.

Isostearyl isostearate

Che cos’è?

Derivato dell’acido grasso.

A cosa serve?

Emolliente: lenisce e ammorbidisce la pelle.

Come si ottiene?

Combinazione di acido grasso e alcol grasso di origine vegetale.

Titanium dioxide [nano]

Che cos’è?

Biossido di titanio (con nanoparticelle).

A cosa serve?

Protezione solare: schermo minerale, riflette le radiazioni UV.

Come si ottiene?

Origine minerale.

Dicaprylyl carbonate

Che cos’è?

Derivato dell’alcol grasso.

A cosa serve?

Emolliente: lenisce e ammorbidisce la pelle.

Come si ottiene?

Combinazione di alcool grasso di origine vegetale e un derivato carbonato di sintesi.

Polyhydroxystearic acid

Che cos’è?

Derivato dell’acido grasso.

A cosa serve?

Agente idrorepellente: ottimizza la resistenza all'acqua del prodotto.

Come si ottiene?

Ottenuto per sintesi da acido grasso estratto da olio vegetale.

Silica

Che cos’è?

Silice.

A cosa serve?

Stabilizzante: stabilizza lo schermo minerale o il pigmento.

Come si ottiene?

Origine minerale.

Glyceryl isostearate

Che cos’è?

Derivato della glicerina e degli acidi grassi.

A cosa serve?

Stabilizzante: stabilizza lo schermo minerale o il pigmento.

Come si ottiene?

Combinazione di glicerina e acidi grassi di origine vegetale.

Tocopherol

Che cos’è?

Vitamina E o tocoferolo.

A cosa serve?

Partecipa alla protezione cellulare.
Per proteggersi dai danni cellulari causati dall'esposizione al sole, la pelle si affida a meccanismi naturali di protezione che a volte possono rivelarsi insufficienti. La protezione cellulare blocca le reazioni dei radicali liberi, il che porta alla protezione delle membrane cellulari. Aiuta a limitare l'effetto di fotoinvecchiamento della pelle e migliora la funzione di barriera della pelle.

Come si ottiene?

Componente naturalmente presente nella pelle, estratto da olio vegetale.

Stearalkonium hectorite

Che cos’è?

Derivato dell’acido grasso e dell’ectorite.

A cosa serve?

Gelificante: conferisce consistenza alla texture.

Come si ottiene?

Ottenuto per sintesi da acido grasso di origine vegetale ed ectorite (minerale).

Aqua/water/eau

Che cos’è?

Acqua di formulazione.

A cosa serve?

Stabilizzante: contribuisce all'omogeneità o alla stabilità del prodotto.

Come si ottiene?

Origine minerale.

Propylene carbonate

Che cos’è?

Estere di carbonato.

A cosa serve?

Stabilizzante: contribuisce all'omogeneità o alla stabilità del prodotto.

Come si ottiene?

Sintesi

Per selezionare un ingrediente, NAOS può ricorrere alla sintesi per:
- ricostituire una molecola naturale senza doverla estrarre da una pianta e quindi rispettare maggiormente la biodiversità,
- ottenere un ingrediente puro e perfettamente definito.

Glycine soja (soybean) oil

Che cos’è?

Olio di soia.

A cosa serve?

Partecipa alla protezione cellulare.
Per proteggersi dai danni cellulari causati dall'esposizione al sole, la pelle si affida a meccanismi naturali di protezione che a volte possono rivelarsi insufficienti. La protezione cellulare blocca le reazioni dei radicali liberi, il che porta alla protezione delle membrane cellulari. Aiuta a limitare l'effetto di fotoinvecchiamento della pelle e migliora la funzione di barriera della pelle.

Come si ottiene?

Estrazione di soia.

Per quale tipo di pelle è fatto questo prodotto? Come si applica Photoderm MINERAL Fluide SPF50+ ? Quando usarlo? Quali sono i formati disponibili?

Tutte le risposte sono sul sito BIODERMA.

Altre formule BIODERMA

Photoderm Aquafluide SPF50+ Tonalità dorata

BIODERMA

Scopri la composizione

Photoderm COVER Touch Minéral SPF50+ Tonalità chiara

BIODERMA

Scopri la composizione